Ciak Ciak

La cucina Uzbeka è uno delle più colorite fra le cucine Orientali. Alcune delle ricette Uzbeke sono vecchie di secoli e mantengono i rituali osservati strettamente. Il plov Uzbeko è un piatto molto solenne, considerato sia un piatto di tutti i giorni che un piatto per avvenimenti importanti come matrimoni, banchetti e feste. Il riso è il componente principale del plovassieme a speciali spezie, uva passa, piselli o mele cotogne.

Il pane è considerato sacro per le persone dell'Uzbekistan. Secondo la tradizione quando qualcuno lascia la famiglia morde un pezzetto di Obi-non (il pane Uzbeko) che poi viene sotterrato finché il viaggiatore ritorna e mangia il pane intero.

Esso è presente in numerose varietà, sia lievitato che non; la focaccia viene cotta in un forno tandoor (in argilla a forma di campana rovesciata) e servita con il tè, oltre che durante tutti i pasti. Alcune varietà di pane sono preparate con cipolle o carne nell'impasto, altre farcite con semi di sesamo o Kalonji.
I prodotti caseari uzbeki sono molto popolari nell'Asia Centrale. I più diffusi, il katyk, yogurt derivante dal latte acido, e la suzma, una sorta di cottage cheese, vengono gustati semplici, nelle insalate, o aggiunti alle zuppe.
Il Palov, la versione uzbeka del Pilaff, è l'orgoglio della cucina di questo bellissimo Paese. Consiste principalmente in carne fritta o bollita, cipolle, carote e riso; la variazione consiste nell'aggiunta di uvetta, berberis, ceci e frutta.
Le spezie principali sono il cumino nero, il pepe nero, il berberis, il coriandolo e i semi di sesamo.
Il tè è predominante nella cultura culinaria dell'Uzbekistan, e viene offerto agli sopiti secondo le tradizioni cinesi, con un contorno preparativo impeccabile e molto curato.
L'alimentazione è basata principalmente su agricoltura e allevamento, e le due stagioni predominanti, cioè inverno ed estate, influenzano in modo significativo il menù.

Per l'Uzbekistan vogliamo proporre la ricetta di un dolce Tartaro molto diffuso in Asia Centrale.

Difficoltà media
Tempo di preparazione 1 ora circa

Ingredienti per 6 persone

Per l'impasto:

  • 5 uova
  • 1 cucchiaio di latte
  • 2 cucchiai di vodka
  • ½ cucchiaio di bicarbonato
  • ½ cucchiaio di sale
  • 800 gr di farina
  • Olio da friggere

Per la glassa:

  • 1 bicchiere e mezzo di miele
  • 1 bicchiere di zucchero

Noci (per guarnire alla fine)

Preparazione

  • Preparare l'impasto unendo tutti gli ingredienti fino a ottenere un insieme omogeneo. Far riposare per 20 minuti, al coperto.
  • Stendere la pasta molto fine, tagliare come gli spaghettoni, vermicelli oppure a diverse forme geometriche (ad esempio quadrati).
  • Friggere tutto, molto velocemente.
  • Mentre i ciak ciak si raffreddano, cuocere il miele con lo zucchero (per circa 5 minuti).
  • Mettere su un piatto uno strato di pasta fritta, quindi versare il miele in glassa, aggiungere delle noci, pressare (attenzione a non scottarsi!).
  • Aggiungere un secondo strato di pasta fritta e di glassa di miele, continuare così fino a terminare impasto e miele. Dare la forma preferita al piatto, di solito si segue la forma di un cono.
  • Servire assolutamente freddo.

Il Ciak Ciak è terminato e può essere accompagnato, a fine pasto, da un buon the speziato o aromatizzato alla menta!

Condividi

Contattaci per avere informazioni su questo contenuto

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Altri articoli