Palmira, La Sposa del Deserto

Palmira, la storica città famosa un tempo per la leggendaria regina Zenobia e oggi nota ai più per essere un importantissimo sito archeologico, Patrimonio dell'Umanità e simbolo di un antico incrocio di culture, da poco caduta nelle mani dell'ISIS rischia, purtropppo, di poter essere ammirata solo in foto. Oggi visitarla è impossibile, a causa della guerra in corso in Siria e della sua conquista da parte dello Stato Islamico (o ISIS). Ma a chi vi giungesse, apparirebbe come un miraggio, tra le sabbie del deserto, una distesa di splendide rovine vicino alla moderna città di Tadmor.


Dal Giappone l'Albero che ha ispirato James Cameron

Ha 144 anni circa e si trova all'interno dell'Ashikaga Flower Park, nella prefettura di Tochigi (a circa due ore da Tokyo) in Giappone.
Il parco si sviluppa su 9.2 ettari, famoso per le sue quattro grandi pergole di glicine, in fioritura da metà aprile a metà maggio. Accoglie una tale varietà di fiori e alberi che vale la pena visitarlo in ogni stagione: fiori di pruno in febbraio-marzo, ortensie in giugno-luglio, fiori di loto maggio-ottobre, salvia viola in ottobre-novembre, e le rose in maggio-giugno e settembre-novembre. 


A giugno 2015 il festival della sabbia a Haeundae

Busan è la seconda città della Corea del Sud, e il suo primo porto è una bellissima sorpresa. È situata all'estremo sud del Paese, e può essere raggiunta da Seul in meno di tre ore con il treno superveloce (ma anche in traghetto dal vicino Giappone). 


Scoperte due tombe dell'Antico regno a Saqqara.

In Egitto sono state scoperte due tombe dell'Antico Regno, risalenti alla VI dinastia, nel sito di Tabbet al-Guesh (o Tabit El-Geish), all'estremità meridionale della necropoli di Saqqara, a 30 km a sud della città moderna del Cairo.
La necropoli copre un'area di circa 7 × 1,5 km. Il monumento di maggior rilievo è la piramide a gradoni di Djoser, considerata la più antica tra le piramidi. 


Condividi

Altri articoli