Cuba, 370 eventi nella Chiave del Golfo

Cuba, oltre 370 eventi dalle tradizioni popolari al carnevale.

Cuba, la "Chiave del Golfo", cosi definita dai colonizzatori spagnoli per la sua strategica posizione all'entrata del Golfo del Messico, in un punto dove convergono le Americhe, vanta un calendario davvero ricco di feste popolari. Se ne stimano circa 370 ogni anno in tutta l'Isola.

Si tratta di feste regionali, tutte legate ad eventi ben precisi, come ad esempio le feste patronali che si celebrano sin dall'occupazione spagnola, contornate rigorosamente da sfilate, processioni, sagre e fiere, celebrate con allegria, colore ed intensità. 

Le più importanti sono: Sequestra Señora de la Caridad de Cobre, patrona di Cuba, la cui festa si celebra l'8 settembre a Santiago de Cuba, in concomitanza con la festa di Orisha o della dea Oshun, secondo un culto afro-cubano; la festa di Nuestra Señora de la Candelaria, uno dei più antichi nomi mariani della Vergine Maria, che si tiene il 2 febbraio; e la Festa di San Giovanni Battista, che cade a cavallo tra il 23 e il 24 giugno. In Camaguey questa festa storica e tradizionale si trasforma in un colorato carnevale, sin dal lontano 1725 e la festa si protrae fino al 29 giugno, festa di San Juan. L'evento è legato alla vendita del bestiame e inizia con la lettura del Bando, segue uno spettacolo con gruppi, strumenti e pentole e si conclude con il rogo di un fantoccio nella piazzetta di Bedoya. 
Il carnevale a Cuba è una delle feste più popolari in assoluto e solitamente si svolge prima della Quaresima, con i rispettivi festeggiamenti. Le sue origini provengono dalla celebrazione dei coloni ispanici che hanno introdotto sull'isola la tradizione di costumi, carri e sfilate. Oltre a quello di Camaguey, ricordiamo anche il carnevale di Santiago de Cuba, che si celebra il 26 luglio e si caratterizza per la presenza di costumi che rappresentano le truppe francesi e africane. 
La Festa del Fuoco si tiene a luglio a Santiago de Cuba per commemorare l'arrivo dell'estate. 
Nelle parrandas e charangas si balla il changui, una musica e un ballo popolare delle feste contadine della provincia di Guantanamo. Si tratta di kermesse molto simili al carnevale, dato che anche in queste occasioni si tengono parate con carri allegorici. Le più popolari sono quella di Remedios nella provincia di Villa Clara, che è organizzata il 24 dicembre; la Charanga de Bejuca che si tiene a L'Avana, tra il 16-25 dicembre; e quelle di Sancti Spíritus e Ciego de Avila, durante le quali i quartieri si trasformano in animati centri, anche qui con carri allegorici, fuochi d'artificio e musica. Il Guateque è un'altra festa che si consuma tra giochi e competizioni di ballo nelle aree contadine, caratterizzato da canti tipici ispanici e canari. Tra le feste africane si ricorda quella del Mariel, che si tiene in provincia di L'Avana e che si caratterizza per i suoi balli a ritmo dei tamburi tipici africani chiamati yukas.
A Baracoa, in giugno, si tiene invece la Fiesta del cacao, l'occasione giusta per bevute colossali di rum e naturalmente degustazioni di cioccolata.
Ed infine ricordiamo anche le Santerias, feste e cerimonie religiose in cui, naturalmente, hanno ancora un ruolo importante i canti e le danze. Di queste feste spirituali le più importanti sono quella del Palo Monte, la Santeria Cruzada con Palo Monte e la crociata spirituale. 

Vanno poi ricordati i famosissimi festival che si tengono a Cuba: il Festival Internazionale del Nuovo Cinema Latino Americano che si tiene a L'Avana, il Festival internazionale e biennale di Teatro de L'Avana (che si tiene a settembre) e il Festival Internazionale del Balletto de L'Avana, uno dei più antichi del suo genere in tutto il mondo, che si svolge ogni due anni nel mese di ottobre.

Cuba quindi, una delle destinazioni più ricche di cultura nei Caraibi, è senza ombra di dubbio uno dei luoghi più attivi del mondo sul fronte festa e divertimenti tradizionali. Un modo interessante per entrare in contatto con le culture, le origini e le religioni diverse della gente del posto, per conoscere e apprezzare lo spirito latino che si respira in tutte le strade della città cubane.

 

 

 

Condividi

Contattaci per avere informazioni su questo contenuto

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Altri articoli