La Storia

La storia

Il Club nasce il 5 settembre 2003... sulle fondamenta e linee guida del periodico "Carte di Viaggi e d'Avventure", assai apprezzato da innumerevoli Viaggiatori.

Un semplice e interessante "dossier" tutto riflessioni, senza alcuna pubblicità, con informazioni, suggerimenti e consigli per la preparazione di un viaggio, sia che fosse auto-organizzato, sia che fosse studiato e strutturato con un consulente o la propria Agenzia.

In questo ultimi quindici anni, le modalità per realizzare una qualsiasi forma di turismo si sono sovrapposte selvaggiamente, tanto che le straordinarie opportunità che internet ci offre ogni giorno hanno anche ampliato la possibilità di fare incontri spiacevoli di qualunque tipo e di confondere anche l’inconfondibile. La nuova copiosa terminologia che ha accresciuto la nostra lingua ... spam, fishing, post, blog, unitamente ai codici delle compagnie aeree e alle sterminate tariffe di ... qualsiasi cosa, dai voli agli alberghi, ai noleggi delle auto, ai costi dei trasporti, dei pasti, dei libri, delle macchine fotografiche... ha allargato gli orizzonti a molti di noi ma ha anche creato una indicibile confusione e una estrema difficoltà nello scegliere e valutare correttamente un qualsiasi servizio.

A differenza dei beni, tangibili e quasi sempre ben identificabili (se le specifiche sono chiare ed oneste) i servizi sono una "strana merce"!

Per Tizio un albergo è il migliore del mondo, per Caio lo stesso è una stamberga invivibile.
E non stiamo esagerando. Parliamo per esperienze dirette e vissute centinaia di volte. Nemmeno la stessa crociera con la stessa nave è uguale due volte di seguito. A grandi linee sì, ma nei particolari, nel dettaglio, decine di servizi cambiano, perché la fornitura dei servizi e la fruizione degli stessi sono due aspetti correlati agli esseri umani che li offrono e che ne beneficiano.

Il termine beneficia, volutamente usato, vuol dire averne un bene, non semplicemente consumare il servizio.

E allora come si può essere attendibili e veramente indirizzare verso le individuali aspettative?

E così, come tanto tempo fa si scriveva su "Carte" quasi per gioco, perché ci si potesse ritrovare e condividere in modo "riservato", impressioni, esperienze, racconti e foto; oggi constatiamo che il gioco si è fatto serio, più complesso e necessario. La “rete” ci permette visibilità ma quello che più ci preme è l’indipendenza, l’autonomia delle informazioni, nell’interesse comune degli utenti del nostro Club.

Per un po' di tempo le lettere prima, le e_mail poi, sono rimaste nei nostri cassetti di ex operatori nel turismo, mescolati in un ibrido di passione per il viaggio, piacere nel leggere le altrui esperienze, desiderio di condividere le nostre e soprattutto di far scoprire a chi ancora non l'avesse fatto un modo di viaggiare che per oltre quarant'anni abbiamo voluto che fosse sempre... "Nel mondo con stile ©".

Molti degli amici Viaggiatori registrati sono stati prima clienti, poi - in numero sempre crescente - persone con le quali si è superato il semplice rapporto cliente/fornitore per divenire con il tempo anche buoni amici. Oggi li vorremmo "redattori", in compagnia delle nuove generazioni di Viaggiatori che utilizzano la rete internet per scoprire, documentarsi, paragonare e, perché no, cercare di risparmiare.

La parola blog viene dal termine inglese weblog che vuol dire diario sul web. La stessa cosa accade con il nostro "Racconti di viaggio". Vi vorremmo appunto "redattori" e narratori critici e veritieri del Vostro viaggio, della Vostra vacanza, usando un'attenzione assoluta alla genuinità dei racconti garantendo la sincerità più assoluta; perché con l’onesta condivisione delle nostre esperienze, altri possano "crescere" nel saper valutare ed organizzare (con l'assistenza del proprio Agente di Viaggio o in proprio) scegliendo con serenità un’esperienza che varrà sempre la pena di vivere.